• Alessandro Docali

Acqua di rubinetto, in bottiglia o filtrata?

Come si sceglie l’acqua da bere tutti i giorni? Come si legge l’etichetta sulla bottiglia? Le caraffe filtranti funzionano davvero? A queste e altre domande risponde la biologa Emanuela Manfredi durante il Festival di Altroconsumo.



Non tutti forse sanno che, a parte casi particolari, in Italia l’acqua del rubinetto di casa è potabile e spesso migliore di quella in bottiglia senza dover ricorrere all’uso di particolari filtri o macchinari che, molte volte, risultano inutili se non addirittura dannosi. I vantaggi dell’uso quotidiano di acqua di rubinetto sono molteplici, sia dal punto di vista economico, sia da quello ambientale. E’ stato calcolato che una famiglia media arriva a spendere fino a 500 euro l’anno per l’acquisto di acqua in bottiglia, senza tener conto del costo del tragitto verso il supermercato.

Perché allora spendere quando possiamo utilizzare un prodotto che abbiamo già comodamente in casa? Quanto siamo influenzati dalla pubblicità? Siamo andati a Ferrara per riportare l’intervento integrale della Dott.ssa Manfredi. Buona visione.




6 visualizzazioni
Scelta Etica ASD
Via A. Canova, 2 - San Pietro di Legnago (VR)
T. 338 345 3347 - info@sceltaetica.it